Nel guardare il cammino fatto insieme dalla nostra comunità è sorta spontanea nel cuore di molti operatori l’esigenza forte di superare la mentalità del gruppo, che porta ad agire senza conoscere e senza tener conto degli altri. È l’esigenza di lavorare insieme, non ciascuno per proprio conto.

Succede che non si conosca l’esistenza di un gruppo parrocchiale e non si sappia come il gruppo operi. Superare queste divisioni non ha solo un valore pratico, funzionale. È l’essenza della vita dei credenti, chiamata a nutrirsi di comunione e a testimoniare unità e comunione.

Per questa ragione, partendo da un’accresciuta e condivisa consapevolezza degli operatori, si è deciso di dedicare l’anno pastorale 2019-20 a un lavoro di conoscenza e di collaborazione tra i gruppi. Per lo stesso motivo, affidandoci al Vangelo di Matteo, che ci accompagnerà nelle domeniche dell’anno liturgico, è stato individuato come tema principale: Tu sei dono di Dio prezioso per la comunità. Tu persona, tu operatore pastorale, tu gruppo parrocchiale…  Ognuno di noi è importante, è un dono di Dio, non per trarne beneficio solo per sé, ma per arricchire la comunità e arricchirsi con essa.

Le difficoltà del fine da raggiungere e la complessità delle azioni da mettere in atto rendono consapevoli che solo tenacia e tempi lunghi possono garantire buoni risultati. Quest’anno può rappresentare una partenza e comunque una sperimentazione, sorretta – speriamo – dalla volontà condivisa della nostra comunità.