\\ Home Page : Archivio (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
Di don Alberto (del 15/03/2013 @ 14:35:21, in Frammenti di Vangelo, linkato 545 volte)
Gesù se ne andava per la Galilea; infatti non voleva più percorrere la Giudea, perché i Giudei cercavano di ucciderlo.
Si avvicinava intanto la festa dei Giudei, quella delle Capanne. Quando i suoi fratelli salirono per la festa, vi salì anche lui: non apertamente, ma quasi di nascosto.
Alcuni abitanti di Gerusalemme dicevano: «Non è costui quello che cercano di uccidere? Ecco, egli parla liberamente, eppure non gli dicono nulla. I capi hanno forse riconosciuto davvero che egli è il Cristo? Ma costui sappiamo di dov’è; il Cristo invece, quando verrà, nessuno saprà di dove sia»...
(Da Gv 7, 1-2.10.25-30)

...

Continua a leggere...

Articolo (p)Link   Storico Archivio  Stampa Stampa
Di don Alberto (del 14/03/2013 @ 11:24:59, in Frammenti di Vangelo, linkato 445 volte)

Le parole del nuovo papa, di qualche anno fa:

Quando Gesù chiede a Pietro: «Mi ami?», «quel “sì” non era l’esito di una forza di volontà, non era l’esito di una “decisione” del giovane uomo Simone: era l’emergere, il venire a galla di tutto un filo di tenerezza e di adesione che si spiegava per la stima che aveva di lui – perciò è un atto di ragione – », è stato un atto ragionevole, «per cui non poteva non dire “sì”»...

Continua a leggere...

Articolo (p)Link   Storico Archivio  Stampa Stampa
Di don Alberto (del 13/03/2013 @ 18:47:25, in Frammenti di Vangelo, linkato 465 volte)
Gesù riprese a parlare e disse loro: «In verità, in verità io vi dico: il Figlio da se stesso non può fare nulla, se non ciò che vede fare dal Padre; quello che egli fa, anche il Figlio lo fa allo stesso modo. Il Padre infatti ama il Figlio, gli manifesta tutto quello che fa e gli manifesterà opere ancora più grandi di queste, perché voi ne siate meravigliati.
Come il Padre risuscita i morti e dà la vita, così anche il Figlio dà la vita a chi egli vuole. Il Padre infatti non giudica nessuno, ma ha dato ogni giudizio al Figlio, perché tutti onorino il Figlio come onorano il Padre. Chi non onora il Figlio, non onora il Padre che lo ha mandato. [...]
Da me, io non posso fare nulla. Giudico secondo quello che ascolto e il mio giudizio è giusto, perché non cerco la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato
(Da Gv 5, 17-30)

...

Continua a leggere...

Articolo (p)Link   Storico Archivio  Stampa Stampa
Di don Alberto (del 12/03/2013 @ 14:29:36, in Frammenti di Vangelo, linkato 427 volte)
Ricorreva una festa dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme. A Gerusalemme, presso la porta delle Pecore, vi è una piscina, chiamata in ebraico Betzatà, con cinque portici, sotto i quali giaceva un grande numero di infermi, ciechi, zoppi e paralitici.
Si trovava lì un uomo che da trentotto anni era malato. Gesù, vedendolo giacere e sapendo che da molto tempo era così, gli disse: «Vuoi guarire?». Gli rispose il malato: «Signore, non ho nessuno che mi immerga nella piscina quando l’acqua si agita.
Mentre infatti sto per andarvi, un altro scende prima di me». Gesù gli disse: «Àlzati, prendi la tua barella e cammina». E all’istante quell’uomo guarì: prese la sua barella e cominciò a camminare...
(Da Gv 5, 1-16)

...

Continua a leggere...

Articolo (p)Link   Storico Archivio  Stampa Stampa
Di don Alberto (del 11/03/2013 @ 17:08:15, in Frammenti di Vangelo, linkato 448 volte)
... Andò dunque di nuovo a Cana di Galilea, dove aveva cambiato l’acqua in vino. Vi era un funzionario del re, che aveva un figlio malato a Cafàrnao. Costui, udito che Gesù era venuto dalla Giudea in Galilea, si recò da lui e gli chiedeva di scendere a guarire suo figlio, perché stava per morire.
Gesù gli disse: «Se non vedete segni e prodigi, voi non credete». Il funzionario del re gli disse: «Signore, scendi prima che il mio bambino muoia». Gesù gli rispose: «Va’, tuo figlio vive». Quell’uomo credette alla parola che Gesù gli aveva detto e si mise in cammino...
(Da Gv 4, 43-54)

...

Continua a leggere...

Articolo (p)Link   Storico Archivio  Stampa Stampa
Di don Alberto (del 09/03/2013 @ 21:06:24, in Frammenti di Vangelo, linkato 453 volte)
... Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l’altro pubblicano.
Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: “O Dio, ti ringrazio perché non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. Digiuno due volte alla settimana e pago le decime di tutto quello che possiedo”.
Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: “O Dio, abbi pietà di me peccatore”...
(Da Lc 18, 9-14)

...

Continua a leggere...

Articolo (p)Link   Storico Archivio  Stampa Stampa
Di don Alberto (del 08/03/2013 @ 17:59:13, in Frammenti di Vangelo, linkato 527 volte)
In quel tempo, si avvicinò a Gesù uno degli scribi e gli domandò: «Qual è il primo di tutti i comandamenti?».
Gesù rispose: «Il primo è: “Ascolta, Israele! Il Signore nostro Dio è l’unico Signore; amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza”. Il secondo è questo: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”. Non c’è altro comandamento più grande di questi...»
(Da Mc 12, 28-34)

...

Continua a leggere...

Articolo (p)Link   Storico Archivio  Stampa Stampa
Di don Alberto (del 07/03/2013 @ 19:31:35, in Frammenti di Vangelo, linkato 417 volte)
... Egli, conoscendo le loro intenzioni, disse: «Ogni regno diviso in se stesso va in rovina e una casa cade sull’altra. Ora, se anche satana è diviso in se stesso, come potrà stare in piedi il suo regno? Voi dite che io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl. Ma se io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl, i vostri figli per mezzo di chi li scacciano? Per questo saranno loro i vostri giudici. Se invece io scaccio i demòni con il dito di Dio, allora è giunto a voi il regno di Dio...
(Da Lc 11, 14-23)

...

Continua a leggere...

Articolo (p)Link   Storico Archivio  Stampa Stampa
Di don Alberto (del 06/03/2013 @ 16:15:15, in Frammenti di Vangelo, linkato 382 volte)
«Non crediate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento...
Chi dunque trasgredirà uno solo di questi minimi precetti e insegnerà agli altri a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserverà e li insegnerà, sarà considerato grande nel regno dei cieli»
(Da Mt 5, 17-19)

...

Continua a leggere...

Articolo (p)Link   Storico Archivio  Stampa Stampa
Di don Alberto (del 05/03/2013 @ 15:18:50, in Frammenti di Vangelo, linkato 443 volte)
In quel tempo, Pietro si avvicinò a Gesù e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?». E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette...
(Da Mt 18, 21-35)

...

Continua a leggere...

Articolo (p)Link   Storico Archivio  Stampa Stampa